Posso prendere dei libri a prestito?

Spesso l’interesse per i testi che avete individuato attraverso il catalogo  o nello scaffale aperto può  suggerirvi l’opportunità di   richiederne il prestito,  per continuare più comodamente lo studio o la   lettura a casa vostra: la maggior parte delle biblioteche vi offre anche questa possibilità, con il servizio di prestito locale o a domicilio.
biblio062.gif (157 byte)
biblio062b.gif (114 byte)biblio062b.gif (114 byte)biblio062.gif (157 byte)biblio06.gif (198 byte) Le biblioteche che effettuano il  prestito a domicilio prevedono innanzitutto un’iscrizione al prestito, che generalmente coincide con il rilascio di una tessera. Per ottenerla, a seconda dei tipi di biblioteca e dei relativi regolamenti, occorre di solito essere residenti nell’ambito della regione, della provincia o del comune, o iscritti all’università, cui afferisce la biblioteca: è necessario quindi produrre un documento d’identità (o un certificato universitario) e, se richiesta, una foto tessera.
Queste procedure possono variare, specialmente per i lettori minorenni e se la biblioteca non è pubblica; in alcune biblioteche inoltre può essere richiesta una malleveria, cioè un documento in cui una terza persona  (di fiducia della biblioteca) si fa garante della vostra serietà e affidabilità.
biblio06b2.gif (159 byte)
Una volta ottenuta la tessera,  potete richiedere di volta in volta il prestito dell’opera che vi interessa  compilando l’apposito modulo o seguendo le eventuali procedure automatizzate proprie della biblioteca, tenendo presente alcune avvertenze generali:
- non tutte le opere sono ammesse al prestito, per motivi sia di conservazione   (manoscritti, volumi rari, grandi formati ecc.) che di uso (enciclopedie e altre opere di consultazione, periodici ecc.);
- si possono chiedere  in prestito un numero limitato di opere per volta;
- il periodo di prestito  può variare a seconda della biblioteca e del materiale richiesto,  ma può essere rinnovato se non esistono altri vincoli e se l’opera non è stata nel frattempo richiesta da altri;
- gli orari per inoltrare le richieste di prestito possono essere diversi da quelli di apertura della Biblioteca;
- ricordate di verificare sempre lo stato di conservazione dei volumi che prendete in prestito, perché fino al momento della riconsegna ne sarete direttamente responsabili.
biblio06b2.gif (159 byte)biblio06b.gif (198 byte)

torna all'indice