Gorgo,
il Borgo

Il centro abitato di Gorgo č uno dei pił antichi del territorio comunale. Questa lontana origine spiega la presenza di una chiesa che ancora oggi conserva, unica nel comune, linee architettoniche vicine a quelle originali.
All’interno dell’edificio della chiesa di Santa Cristina (19) č conservato un affresco di San Valentino e San Sebastiano (20) databile, secondo monsignor Zannier, al "bel secolo" e attribuito al friulano Marco Tiussi.
L’edificio viene ricordato sempre come fatiscente e non consacrato e per celebrare le messe di festa a Santa Cristina, nel 1664, il cappellano di Gorgo deve ricorrere a permessi temporanei del vescovo.
Lavori di ristrutturazione o almeno di ridipintura sono ricordati dalla scritta dipinta a fresco sopra la porta, nello scudo, tali da permettere una pił stretta osservazione delle pratiche religiose.
Altri lavori di ristrutturazione sono stati fatti nel 1794 come testimoniato nel pavimento interno.
La chiesa, passata in proprietą alla famiglia Toniatti, era meta, nei primi anni del novecento, delle rogazioni (ciclo di processioni che si fanno nei tre giorni precedenti l’Ascensione, e anche in altri, per ottenere un buon raccolto) e annualmente, nel giorno di Santa Cristina, veniva celebrata la Santa Messa.

Da Portogruaro, S.S.463 in direzione Udine (2 km ca.)
Da S. Doną, S.S. 14 fino a Portogruaro, S.S.463 in direzione Udine (30 km ca.)
[ chiudi la scheda ] [ alla tappa successiva ]