Forte Carpenedo

Portale d’ingresso
in pietra d’Istria, in stile composito, principalmente neoclassico, ha due semi-colonne arricchite con le fasce orizzontali tipiche del tardo rinascimento; la trabeazione sormontata dallo stemma di casa Savoia, originale di fine ‘800,con il simbolo dell’arma d’Artiglieria, corpo che presidiava queste fortezze.
Entrando si attraversa una galleria "alla prova" (in grado di resistere ai colpi dei nemici), subito oltre, a sinistra il corpo di guardia e a destra la prigione.
Varcando il cancello d’ingresso si notano ancora le scritte che indicavano il funzionamento per l’apertura e la chiusura del ponte levatoio. Infatti, la parte finale del ponte, in origine era un vero e proprio ponte levatoio, come confermano le due lunghe fessure aperte sui lati superiori del portale e lungo le quali scorrevano le catene per le operazioni di apertura e chiusura.
Il fossato, profondo in origine tra i 5 e i 6 metri e scavato a mano da centinaia di lavoranti, circonda tutta la costruzione.
Di fianco al ponte, protesa nello specchio d’acqua, una lunga costruzione tagliata da numerose feritoie: si tratta di una delle quattro "caponiere", che posizionate agli angoli della figura poligonale formata dal forte, permettevano di tenere sotto tiro tutto il fossato e l’intero perimetro esterno del forte.

[ visita il forte ] [ chiudi la scheda ]