Museo Civico della Laguna sud "San Francesco fuori le mura"

Il museo ha sede nell'ex monastero di San Francesco fuori le mura.
La fabbrica del complesso conventuale ebbe inizio nel 1314. In quell’occasione il comune contribuì all’edificazione con la somma di 300 lire. Durante la guerra tra Venezia e Genova il monastero venne gravemente danneggiato.
Verso il 1434 i padri riuscirono ad ottenere il permesso di riedificare San Francesco fuori le mura; per la nuova fabbrica ottennero dal comune un sussidio, ma un grande aiuto venne da un lascito testamentario di ben 500 ducati. I padri conventuali rimasero a San Francesco fino al 1459.
Nel 1797 chiesa e convento passarono al demanio pubblico, ma la chiesa venne definitivamente sconsacrata nel 1806. Da allora essa, chiamata familiarmente "casermon" dai chioggiotti, ha conosciuto gli usi più disparati: magazzino militare, "di tre piani e nove vani", dalla prima metà del 1800 alla fine della Prima Guerra Mondiale ( il convento fu demolito entro il 1840); magazzino del mercato ortofrutticolo; ricovero degli sfollati dopo la Seconda Guerra Mondiale; autorimessa per autobus; e infine Museo Civico della città di Chioggia.
Il museo è stato istituito con delibera del Consiglio Comunale n° 84 il 28/05/1996; è stato inaugurato ed aperto al pubblico il 31/05/97.