L' Oasi di Valle Averto

L’ambiente

La riserva e situata nella parte medio-inferiore della laguna di Venezia e si estende per 200 ha all'interno del compendio denominato Valle Averto. L’area rappresenta un’importante esempio di "valle arginata", tipica valle da pesca della laguna veneta. Si estende lungo avvallamenti circondati da terreni alluvionali di limo e di argilla che emergono durante i periodi di acqua bassa. Nella valle sono presenti anche ampi specchi d’acqua dolce, salmastra, canneti, prati incolti, canali e siepi.

Flora e fauna
I protagonisti assoluti dell’Oasi di Valle Averto sono gli uccelli. Nel periodo invernale, certamente il periodo pi bello per visitare la riserva, si raggiungono punte di diecimila
esemplari. Tra i pi numerosi vi sono gli anatidi con il Germano reale, l’Alzavola, il Mestolone, il Codone ed il Fistione turco (divenuto il simbolo dell’Oasi). Nella stagione invernale, sostano per lunghi periodi, gruppi di oche selvatiche. Tra gli ardeidi i pi comuni sono I’Airone cenerino, la Garzetta, l’Airone bianco maggiore e I’Airone rosso. Sono stati osservati inoltre Io splendido Fenicottero, la Spatola, la Casarca l’Aquila di mare e l’Aquila anatraia maggiore. Tra i rapaci sono presenti regolarmente le Poiane, i Falchi di palude, l’Albanella reale e quella minore, lo Sparviero e il Falco pescatore. I mammiferi sono presenti con il Tasso, la Faina, la Puzzola mentre pi rara la Volpe. Di estremo interesse stata I’introduzione del bufalo, naturalizzato dalle paludi maremmane, che oggi vive allo stato brado. La vegetazione dell’Oasi ricca e varia per la coesistenza di ambienti diversi. Nelle zone pi salmastre presente la tipica vegetazione delle laguune dell’alto Adriatico. Negli specchi d’acqua dolce e nei canali abbondante la ruppia e la zannichellia. Nei punti dove c’ acqua salmastra vivono le tipiche specie alofile quali la salicornia, la salsola, Ia spartina e i ciuffi di giunchi. Nelle aree di acqua dolce sono presenti il giunco, il carice, il canneto a canna di palude. Nell’acqua dolce di alcuni canali sono presenti le splendide ninfee che risaltano nel colore scuro delle acque e nel verde della vegetazione palustre. Tra gli alberi sono presenti il pioppo bianco, l’olmo ed il frassino.
[ chiudi la scheda ]