1953, il Sile in localitā Trezze a Portegrandi di Quarto d’Altino

Adelma ("Delma" 1923-1998) e Ilaria (1920) Pagliarin con figli e nipotini su un grosso "sandolo" usato per traghettare persone, animali e cose da una riva all’altra del Sile. Al remo di poppa, Renzo Pagliarin, classe 1944.
I Pagliarin sono originari di Mazzorbo e vivono qui da decenni, difendendo dall’erosione un lembo estremo della laguna Torcellana, sulla riva sinistra del Sile, dove il fiume contermina la laguna di Ca’ Zane. Il Comune č Venezia, la loro parrocchia Torcello.
La riva sinistra (su cui corre la statale Jesolana) delimita invece l’entroterra appena bonificato da paludi secolari; si intravedono, oltre l’argine, le case mezzadrili della tenuta Veronese, che fu dei Conti Donā delle Rose.
Lungo questo confine, tra terra e acqua, continua a svilupparsi un rapporto antico di cacciatori e di pescatori, tra gente di laguna e gente della terraferma.

[ chiudi la scheda ]