La Porta San Giovanni, ristrutturata dal podestà Girolamo Zorzi nel 1555, esisteva precedentemente all'ampliamento difensivo attuato dal Patriarca Gregorio di Montelongo nel 1254. Oltrepassato l'arco, si entra nella via Martiri della Libertà che nel 1553 era stata abbellita da una pavimentazione a grosse pietre d'Istria per tutta la sua lunghezza, cioè fin alla corrispondente porta di San Gottardo
[ chiudi la scheda ]