Penelo o Gonfalone della Confraternita di Santa Fosca di Torcello, ricamo su seta con fili di argento a punto stuoia a due dritti di anonimo veneziano del 1366.
Ritrovato tra gli stracci che servivano alla pulitura delle lampade, fu restaurato nel 1870 ed esposto al Museo nel 1880. Raffigura la vergine col bambino tra due sante, probabilmente S. Fosca e S. Maura, racchiuse entro tre archi acuti, agli angoli i simboli degli Evangelisti, nella zona inferiore i battuti in preghiera.
[ chiudi la scheda ]